Industria 4.0. L’intelligenza artificiale innova il cleaning: con Magna arriva in Italia la prima lavasciuga a guida automatica grazie a La Lucente e ISC

·         Al via la sperimentazione della Tennant T7 AMR di ISC

·         Lo stabilimento Magna PT SpA di Modugno, primo in Italia ad adottare soluzioni di pulizia impianti basate su Intelligenza Artificiale e “Machine learning”

·         Sicurezza, efficienza, valorizzazione risorse umane, innovazione sono i principali vantaggi offerti da La Lucente SpA  

Bari-Torino, 27 luglio 2021. Transizione 4.0 anche in ambito servizi di pulizia. Per la prima volta in Italia, nello stabilimento Magna PT SpA – Gruppo Magna Powertrain di Modugno (Bari), è utilizzata una lavasciuga a guida autonoma. È la Tennant T7 AMR, in forza alla società La Lucente e importata in Italia dalla torinese ISC.

Sicurezza, efficienza, valorizzazione delle risorse umane, innovazione: questi i principali vantaggi dell’adozione della macchina a guida autonoma per la pulizia degli impianti industriali. Grazie al ricorso a sofisticati sensori e a tecnologie innovative che spaziano dall’intelligenza artificiale al “machine learning”, infatti, la lavasciuga è in grado di intercettare ostacoli e leggere il movimento lungo il suo percorso, attivando automaticamente i sistemi di frenata. Inoltre, apprende da ogni singolo percorso, velocizzando e migliorando i propri interventi di volta in volta.

La modalità teach-repeat (impara-ripeti) è esclusiva della lavasciuga T7 AMR e le conferisce totale autonomia di lavaggio, lasciando gli operatori liberi di dedicarsi ad altre attività complementari. Dotata di telecamera e sensori, con una rumorosità di 70 dBA, riesce a operare in presenza di persone in totale sicurezza e rispetto dell’ambiente circostante.

“L’innovazione – spiega Wolfgang Müller, Assistant General Manager di MAGNA PT SpA – rappresenta per Magna uno dei principali valori a cui ci ispiriamo quotidianamente. Non va tradotta solo nelle nostre soluzioni ma va applicata in tutti gli aspetti della vita aziendale. Per questa ragione abbiamo accettato con entusiasmo di rivoluzionare i servizi di pulizia dei nostri impianti, grazie alle soluzioni proposte da La Lucente SpA.”

Centrale il tema della sicurezza. Nel nostro stabilimento si lavora su 24 ore al giorno, l’area destinata alle pulizie è caratterizzata dalla costante presenza di movimento e operai al lavoro. Il ricorso ai sistemi di frenata autonomi e sofisticati è un plus indispensabile”.

Facile da programmare, Tennant T7 AMR dialoga costantemente con l’operatore attraverso l’invio di messaggi digitali che comunicano anche la presenza di eventuali ingombri lungo il percorso. In Europa si contano circa 50 macchine, mentre negli USA questi strumenti vengono utilizzati per la pulizia di grandi centri commerciali, supermercati, ospedali e numerosi luoghi dalle ampie quadrature, soggetti alla presenza costante di volumi importanti di persone.

Il mercato internazionale dei servizi di pulizia raggiungerà i 74 miliardi di dollari entro il 2022, si stima che le imprese del settore ogni anno perdono fino al 55% dei clienti a causa di alcune criticità nei servizi. L’adozione di strumenti robotici può incidere favorevolmente su questo aspetto, aumentando la velocità e l’uniformità della pulizia, utilizzando il monitoraggio delle prestazioni per ottimizzare le risorse, riducendo il turnover dei dipendenti. Inoltre, l’adozione di soluzioni robotiche contribuisce a fidelizzare i dipendenti migliorandone la soddisfazione sul lavoro, oltre che le prestazioni. “Con meno tempo occupato in compiti ripetitivi, i dipendenti potranno dedicarsi ad attività a valore aggiunto” – commenta Claudia Pollicoro, Responsabile di Produzione La Lucente SpA.