Sostenibilità: La Lucente protagonista del FOCUS MF

La Lucente SpA è tra le aziende protagoniste del Focus Sostenibilità pubblicato su Milano Finanza giovedì 25 febbraio 2021

Tratto da MF – Milano Finanza – giovedì 25 febbraio 2021

La crisi COVID-19 ha abbattuto le barriere culturali, lasciando il posto a un significativo slancio sociale verso un cambiamento sistemico per un mondo più sostenibile ed equo. Questo è quanto emerge da una recente indagine del World Economic Forum – Ipsos, dove quasi 9 su 10 degli oltre 21.000 intervistati da ben 28 paesi differenti, si dichiarano pronti a vivere in modo più sostenibile e responsabile nell’era post Covid. Si osserva pertanto un’accelerazione a concretizzare, il più velocemente possibile, gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite ed un cambio di paradigma da parte della finanza, dei segmenti più dinamici del mondo economico, della politica e della società civile. Anche La Lucente Spa – la più longeva e solida tra le realtà nel settore del Global Service e Facility Management in Italia, con una storia d’impresa che attraversa quattro generazioni, sta attuando un importante percorso in questa direzione.

Prossima a celebrare il suo centenario, oggi La Lucente S.p.A. conta 3.000 dipendenti ed una rete nazionale di 13 tra sedi e filiali, operative nei settori cleaning & facility management.

Consapevole del proprio ruolo nella società, La Lucente fa della sostenibilità il baricentro del proprio agire e della CSR (Corporate Social Responsability) una scelta strategica capace di incidere concretamente, producendo valore per i territori di riferimento e coniugando profitto, salvaguardia ambientale e politiche sociali.  In questa direzione va la Programmazione 2021, presentata dal CEO Angelo Volpe in occasione dell’insediamento del nuovo CdA, tenutosi lo scorso gennaio. Il piano interpreta e rappresenta un impegno in innovazione e dinamismo già avviato nel corso degli anni, attraverso i protocolli adottati dalle varie funzioni aziendali e grazie all’acquisizione volontaria di specifiche certificazioni di settore come la ISO 14001 – Sistema di gestione ambientale che sta a dimostrare che l’organizzazione ha un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività, e ne ricerca sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile; e la  Ecolabel EU (l’Ecoetichetta europea che certifica il ridotto impatto ambientale dei prodotti e dei servizi offerti dalle aziende che ne hanno ottenuto l’utilizzo n.d.r.).  In arrivo in casa Lucente anche la Registrazione EMAS – Eco-Management and Audit Scheme: si tratta di uno strumento creato dalla Comunità Europea al quale la SpA ha volontariamente aderito con il fine di valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali, fornendo al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. All’insegna di un profondo senso di responsabilità nei confronti dei territori di riferimento e della comunità, per il 2021 La Lucente riconosce la necessità di inquinare ancor meno, implementando maggiormente l’utilizzo di sistemi rivolti alla riduzione di Co2, oltre che imballaggi riciclabili e detergenti biodegradabili e di origine vegetale. La Lucente intende inoltre mettere in campo un piano operativo completamente orientato all’economia circolare, che integri diversi ambiti e settori industriali. Tutto questo avverrà destinando circa il 3% del fatturato alla riconversione green. Rilevanti anche gli investimenti previsti in tema di digitalizzazione e di formazione volta a far crescere le competenze degli operatori in chiave di efficacia, trasparenza, sostenibilità e apertura all’Europa. In questa direzione va intesa anche la partnership con ECS – European Customer Synergy, società paneuropea con sede a Bruxelles, della quale La Lucente nel 2020 è divenuta membro. Un’occasione per mettere in rete e creare sinergie tra le principali società di settore in tutta l’Unione con l’obiettivo di fornire ai clienti soluzioni integrate e una suite completa di servizi di facility management nel rispetto degli standard di sostenibilità riconosciuti dalla comunità internazionale, creando alleanze per un’industria europea sostenibile. 

“Cerchiamo di proporre ai nostri clienti le soluzioni che a parità di risultato abbiano il minore impatto ambientale, anche quando questa scelta comporta costi maggiori per noi – sottolinea Angelo Volpe – Il neo amministratore delegato de La Lucente Spa – Un esempio su tutti: in relazione alle sanificazioni, andiamo davvero fieri dell’utilizzo del perossido in sostituzione al cloro poiché a parità di efficacia non rilascia composti tossici nocivi per la salute l’ambiente e le persone.  In merito, abbiamo omaggiato una campagna di sensibilizzazione a bordo di tutte le flotte autobus per le quali ci è stata affidata la sanificazione: ATB Bergamo, AMTAB Bari e AMAT Taranto. A breve chi si sposta con questi mezzi avrà modo di vederla. Ci apprestiamo ad approntare la campagna anche per altre aziende di trasporto e non solo, presso le quali svolgiamo il servizio.”

La Lucente Spa è anche un incubatore di idee ed operatore attivo sul territorio, con il fine di premiare eccellenze e sostenere attività formative riferite a tematiche green, formando innovative figure professionali che possano trovare sul proprio territorio poli aziendali virtuosi nei quali impiegare le proprie competenze. In questo ambito si è perfezionata una partnership strategica con il Politecnico di Bari in occasione del Master Universitario di II livello in “Economia Circolare”, erogato congiuntamente da Poliba e dalla Scuola di Alta Formazione e Studi Specializzati per Professionisti. Il Master si prefigge l’obiettivo di fornire ai futuri circular economy manager le conoscenze, le tecniche e gli strumenti manageriali idonei per rendere il business coerente con il concetto di sviluppo sostenibile e in particolare per guidare il processo di trasformazione da un modello di produzione lineare ad uno circolare. La Lucente SpA, oltre a finanziare una borsa di studio per agevolare uno studente meritevole nella frequentazione del Master, accoglierà in azienda per un tirocinio formativo tre dei partecipanti.